GARDEN WALL “Assurdo”

GARDEN WALL

Assurdo

Lizard

Nome Storico del prog italiano, i GARDEN WALL capitanati da Alessandro Serravalle giungono al notevole traguardo dell’ottavo album. Poco importa se il loro è un ambito di nicchia, perché chi ha avuto la fortuna di incrociare il loro percorso si è quasi sempre imbattuto in musica fatta con il cuore per la testa. Cerebrali quasi fino all’eccesso tanta è la cura maniacale che viene fuori da queste tracce, un’assoluta padronanza di quello che è il progressive rock, la fusion, il metal e il jazz, senza però andare dal lato stucchevole della barricata. Non è un mero esercizio di stile questo, perché le combinazioni soniche dei Garden Wall lasciano spesso a bocca aperta. Quando ti aspetti un solo di chitarra ne arriva uno di violino, quando ti stai rilassando sobbalzi strattonato da ritmi metallici e growl sovrumani, tutto è messo a disposizione dell’ascoltatore, apparentemente in ordine sparso, ma la sintesi finale è, credetemi, un’altra. Un disco sorprendente perchè il primo ascolto è come se foste andati a vedere un thriller del quale non riuscite nemmeno per un attimo ad immaginarne la fine.

Daniele Ghiro

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...