OFF! + TRASH TALK Live

OFF! + TRASH TALK

Circolo Magnolia

4 giugno 2012

Ah sì… è la stessa sera in cui all’Arena di Milano Rho suonano i Soundgarden… aspetta un attimo che decido… ok, vado al Magnolia, decisione facile facile. Avere l’occasione di ritrovarsi di fronte Keith Morris, fondatore e prima voce dei Black Flag, non capita tutti i giorni. Keith è del 1955, quindi signori fate i vostri calcoli e stupitevi di quanto ancora quest’uomo stà dando all’hardcore. La sua band, OFF! è una sorta di supergruppo composto da Shane McDonalds dei Red Kross (a proposito, sembra che stiano per ritornare insieme), Mario Rubalcaba degli Earthless e Dimitri Coats dei Burning Brides. Niente da dire, una band con i controcazzi e il loro set non delude le aspettative. Una scaletta che praticamente comprende tutta la loro produzione, anche perché i pezzi “lunghi” arrivano al minuto e mezzo, un hardcore vecchia scuola che più vecchia non si può. L’essenza di questa musica viene raccolta in un’ora di concerto, tra serratissimi riff di chitarra, batteria instancabile e le divertenti cazzate di un Morris per nulla stanco, vecchio o intimorito, a suggellare, se mai ce ne fosse bisogno, che la carta d’identità non conta assolutamente nulla se lo spirito è lo stesso… chissà se quei quattro che stanno suonando all’Arena di Milano Rho la pensano così… a vederli non sembrerebbe. Quindi grande serata, OFF! notevoli se non fosse che… prima di loro i Trash Talk da Sacramento, California. Ammetto di averli ascoltati e un po’ snobbati, ma questa sera mi hanno letteralmente aperto gli occhi sulla loro musica, un hardcore moderno, velocissimo, potente e suonato con una violenza devastante. Chitarrista e bassista sono di colore e il primo ha un fisico a dir poco pauroso, è un animale invasato che non sta fermo un attimo, supportato dal cantante che sembra uscito da un gruppo thrash degli anni ’80 e che invece urla come un lupo feroce tra la folla (?) sotto il palco. Si mette in mezzo alla gente, aizza la rissa, si arrampica sulle strutture, porge il microfono a chi vuole cantare. Un set breve ma intenso che ha reso la performance degli OFF! quasi soft (proporzioni, please). Grande serata spaccaossa, due band che insieme se la godono e che mi sono gustato senza rimpianti nei confronti dei quattro spoonman.

Daniele Ghiro

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...