ANGUS MC OG “Arnaut”

ANGUS MC OG

Arnaut

Autoprodotto/Audioglobe

arnaut

Il progetto ANGUS MC OG nasce nel 2009, dapprima quale sfogo acustico e solitario del cantautore e chitarrista Antonio Tavoni, in seguito come duo col batterista Lucio Pedrazzi. E’ con questa formazione che viene registrato il disco d’esordio, Anorak, uscito nel 2011. Nel frattempo, ai due, si è unito anche il multistrumentista (violoncello, banjo, organo, harmonium, chitarra, piano) Daniele Rossi, e, dopo un lungo tour che li ha visti girare per la costa Est degli Stati Uniti prima, e per la Francia poi, ora sono qui di ritorno con una fiammante opera seconda. Arnaut è davvero un bel dischetto, sicuramente appetibile per quanti si nutrono di Americana e per quelli che non si fanno scappare nessuna uscita odorante new folk. La scrittura di Tovoni è melodicamente accattivante ed è ben sorretta da arrangiamenti che sanno come circuire l’ascoltatore. In alcuni casi, la passione per certe sonorità e certe bands, ancora gli prende un po’ la mano: un pezzo dalle striature soul come la comunque bella Fisher King (On The 7.40 Train) rimanda fin troppo didascalicamente a Bon Iver, l’iniziale Siddharta pare presa dal canzoniere dei TunngBeyond Ancona Harbour potrebbe essere un apocrifo di Elliott Smith. Curiosamente, tutti e tre questi pezzi sono posti in apertura d’album, quasi avessero paura di nascondere la loro personalità dietro un rassicurante paravento. Nel resto della scaletta, invece, le loro influenze vengono maggiormente sfumate in canzoni meno calligrafiche. Si rincorrono così ottime ballate, tra Okkervil River The Decemberists, come Chaos Is Busy, brani acustici di dolce poesia come Wasted (screziato ad un certo punto da uno scoppio percussivo), ritmate rock songs come Jonah, come la dinamica e melodica Never Again o come la splendida ed elettricamente satura The Fire Sermon, scampoli psych-folk come The Coal Song. Una bella raccolta di canzoni dagli Angus Mc Og, insomma, che forse non cambierà il mondo, ma qualche pomeriggio magari si.

Lino Brunetti

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...