GROUPER “The Man Who Died In His Boat”

GROUPER

The Man Who Died In His Boat

Kranky/Goodfellas

PromoImage-3

Dopo aver diviso il proscenio con Jesy Fortino (Tiny Vipers) nel progetto Mirroring ed aver sperimentato più tenebrose vie col doppio A I A, Liz Harris aka GROUPER, torna al passato scegliendo di pubblicare undici tracce registrate durante le sessions di Dragging A Dead Deer Up A Hill, suo album del 2008, quello che per primo le diede un po’ di notorietà. In The Man Who Died In His Boat, la cantautrice di Portland, Oregon, torna a proporre le sue ovattate ed indistinte folk songs. Tutto pare avvolto in una nebbia sognante, come filtrato da un velo di malinconica ombrosità, reso sfumato dalle brume introspettive del dormiveglia. La voce è spesso un canto da sirena come perso in lontananza, difficilmente realmente coagulata attorno ad una melodia netta. Riverberi ed echi si sprecano e l’accompagnamento è fatto di mesmeriche chitarre acustiche, di drones filiformi che si sfilacciano spettrali, di magmatiche ed evanescenti nuvole di suono. Qui e là una qualche apertura avvolgente la si scorge, ma il mood generale è quello di un drone-folk estatico e stregato. Certo, per apprezzare veramente la musica di Grouper, bisogna essere in the mood, ed accettare le regole del suo originalissimo modo d’intendere la materia, pena il rischio di farsi due palle così. Se però avrete la pazienza di penetrare i suoi incubi lynchiani, vi farete ammaliare da una delle autrici più particolari e coraggiose dell’odierno underground.

Lino Brunetti

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...