WES TIREY “I Stood Among Trees”

WES TIREY

I Stood Among Trees

Bandcamp

CD100_out

Non è difficile immaginare quanto un territorio enorme quale quello del Midwest statunitense sia ricco di talentuosi e misconosciuti songwriters, che forse mai arriveranno ad un pizzico di fama o, ancora più semplicemente, a raggiungere le nostre comunque sempre attente orecchie (quanti di loro sono stati portati alla luce sulle pagine del Buscadero?). E’ stato l’amico Giuseppe Marmina a farmi conoscere Wes Tirey e qui, pubblicamente, voglio ringraziarlo. Wes arriva da Dayton, Ohio, nel pieno cuore di quello sterminato Midwest che abbiamo appena citato. Nelle sue canzoni gli ampi confini di quel territorio, che l’occhio stenta a contenere, si respirano tutti, così come si avverte la desolazione della vita di provincia, il tentativo di arrivare a cristallizzare i propri sentimenti attraverso un’introspezione a volte sofferta, a volte dolcemente malinconica. Armato solo di una chitarra acustica, di un banjo e di un Fender Rhodes, e con un pugno di storie da raccontare, Wes Tirey, in questo EP intitolato I Stood Among Trees, ci consegna cinque vividi scorci sul suo mondo, dove sono di casa scenari da Gotico Americano, come nella bellissima Wild Beasts, racconti piccoli eppur così toccanti (la dolce The Evening Tide, The Time Leaves So Soon), pezzi in cui irrompe la cruda realtà, screziata giusto un po’ da un pizzico di necessaria visionarietà (Final Resting Place). Qualsiasi turbamento interiore ha sempre modo di sciogliersi però, magari nella contemplazione estatica della bellezza del mondo, nel rassenerante fulgore di un paesaggio infinatamente più grosso di qualsiasi nostra pena; è un po’ quello che evoca la conclusiva When Your Eyes See The Valley, un bellissimo strumentale per sola chitarra acustica che, se da una parte risveglia, per l’ennesima volta, il sempiterno fantasma di John Fahey o il ricordo di quando David Pajo si faceva chiamare Papa M, dall’altra ci fa capire che Wes Tirey, probabilmente, non è solo l’ennesimo cantautore del Midwest americano.

Lino Brunetti

wes tirey2

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...