JOZEF VAN WISSEM “Nobody Living Can Ever Make Me Turn Back”

JOZEF VAN WISSEM
Nobody Living Can Ever Make Me Turn Back
Consouling Sounds

wissem_cover_1

Nonostante la sua sia una discografia tutt’altro che scarna, è probabile che abbiate sentito nominare Jozef Van Wissem per via della sua appartenenza alla band di Jim Jarmusch – ha anche curato la colonna sonora del suo “Only Lovers Left Alive” – oppure per via delle sue collaborazioni con artisti come Zola Jesus, Gary Lucas o United Bible Studies, tra gli altri. Compositore minimalista d’origini olandesi, ma da tempo residente a Brooklyn, Van Wissem è soprattutto un suonatore e costruttore di liuti. Anche nel nuovo Nobody Living Can Ever Make Me Turn Back è lo strumento a corda il supremo protagonista di composizioni appena sfiorate da qualche piccola e discretissima interferenza elettronica e da un battere ritmico altrettanto minimo. Le sue sono partiture musicali quasi sempre in forma di strumentali, appena scalfite da una voce che pure quando c’è rimane quasi sempre lontana, come proveniente da un Altrove ultraterreno. È infatti la morte il tema principe di quest’opera, a partire dalla bellissima e conturbante natura morta messa in copertina, dipinta dalla pittrice Cindy Wright, una chiara influenza. Forse, però, prima ancora che alla morte, è a quel sottile velo che la separa della vita che questi pezzi guardano. Tolta la lugubre e sospesa Virium Illarium (con un canto quasi gregoriano realmente mortifero) e la dolente,  circolare, rarefatta ed evocativa Our Bones Lie Scattered Before The Pit (precisa nel delineare uno scenario di desolazione, l’ultimo alito vitale ormai precipitato in un nero oblio), il resto delle composizioni hanno un tono quasi luminoso, palesandosi attraverso arpeggi brillanti e dall’arcaico sapore folk, folk soltanto in parte ascrivibile all’universo apocalittico (in una The Conversation scura  e venata di tristezza), spesso invece permeato da una sorta di sereno fatalismo, musicalmente non troppo lontano da certe pagine del post-rock più raccolto e misterico (in fondo certi Gastr Del Sol non sono così lontani). Questo sua passeggiare a braccetto con la Nera Signora dà modo a noi ascoltatori di farci accarezzare, in fondo dolcemente, da una musica venata di un romanticismo profondo e piacevole, anche se lugubre.

Proprio in questi giorni, Jozef Van Wissem è in tour in Italia per ben sette date, due a Milano, la prima delle quali assieme a Ludovico Einaudi. Ecco qui sotto i luoghi dove sarà possibile goderselo in concerto:

23619239_1871712896201714_796789564_n5/12 Recanati (MC) – Circolo Dong
6/12 Roma – Lanificio 159
7/12 Perugia – Bar Chupito
8/12 Latina – Sottoscala 9
9/12 Schio (VI) – CsC
11/12 Bolzano – Chiesa Domenicana
12/12 Milano  -Teatro dal Verme (in duo con Ludovico Einaudi)

13/12 Milano – Teatro dal Verme 

Lino Brunetti

Annunci

Jazz:Re:Found 2017: il programma

X EDIZIONE

JAZZ:RE:FOUND NEVER HYPE / EVER AHEAD

29 novembre | 3 dicembre 2017 TORINO

FB-cover-Z

Dopo aver svelato una già poderosa line-up di spessore internazionale, Jazz:Re:Found, il festival della blackness protagonista a Torino dal 29 novembre al 3 dicembre 2017, continua ad allargare l’inquadratura della sua visione. La lineup annunciata è esplosiva e composta da musicisti internazionali, pionieri, precursori, promesse e realtà affermate. Tra i nomi già annunciati Cory Henry (già Snarky Puppy) accompagnato dai suoi The Funk Apostles, James Senese e Napoli Centrale ed il produttore britannico Roni Size, a cui si aggiungono oggi i nomi di Goldie, Casino Royale, Moses Boyd e Tama Sumo e senza dimenticare le anteprime di prestigio: Azymuth il 20 ottobre e Thundercat il 25 novembre in collaborazione con Linecheck e la Milano Music Week.
Info e ticket su:
jazzrefound.it

Qui di seguito il programma completo:

PREVIEW @ LINECHECK
Sabato 25 novembre
Base, via Bergognone 34, Milano Milano Music Week
21:00 THUNDERCAT

JAZZ:RE:FOUND 2017
Mercoledì 29 novembre
Spazio Q35, Via Quittengo 35, Torino
Main Stage
21:15 TECHNOIR
22:15 CORY HENRY & THE FUNK APOSTLES

Giovedì 30 novembre
Spazio Q35, Via Quittengo 35, Torino
Main Stage
21:00 DJ FEDE / HOSTED BY ESA
22:00 JAMES SENESE NAPOLI CENTRALE Club Stage
23:45 BRADLEY ZERO

Venerdì 1 dicembre

Spazio Q35, Via Quittengo 35, Torino
Main Stage
22:00 JAMESZOO 23:30 DNN
00:30 THE DREAMERS 01:15 RONI SIZE 02:30 THE DREAMERS 03:00 GOLDIE
Club Stage
21:00 DNN
22:45 LNDFK
00:00 LEFTO
01:45 ANDERS
03:00 CAPOFORTUNA 04:15 OUTCAST

SABATO 2 dicembre
Spazio Q35, via Quittengo 35, Torino
Main Stage
20:00 CHASSOL
21:15 ANDREA PASSENGER
23:00 CASINO ROYALE
00:45 NICKY SIANO
03:00 MOTOR CITY DRUM ENSEMBLE Club Stage
21:30 MOSES BOYD EXODUS
22:45 RAFFAELE COSTANTINO
00:00 INDIAN WELLS
01:00 PEGGY GOU
03:00 TAMA SUMO

Questi, invece, gli eventi collaterali:

Mercoledì 29 novembre ore 18:00
Bellissimo Blue Loft, Via Regaldi 7 int 12/A, Torino
Dj set e aperitivo
Rocco Pandiani – Mono Jazz Free entry

Giovedì 30 novembre ore 18:30
Bellissimo Blue Loft, Via Regaldi 7 int 12/A, Torino
Dj set e aperitivo
Teo Lentini & Nico Favata Free entry

Venerdì 1 dicembre, ore 17:30
Bellissimo Blue Loft, Via Regaldi 7 int 12/A, Torino Anteprima italiana Proiezione Documentario “Sangue Misto – Appuntamento ai Marinai” Scritto e diretto da Ariam Tekle (Italia, 2017)
Ore 19:00
Free usb Clubbing
B2b Afronautica Free entry
Comodo 64, via Bologna 92, Torino Ore 19:00
Molinari Lecture
Ingresso su invito

SABATO 2 dicembre, ore 11:00

Soundreef Waves
PANEL
“Il Copyright alla fine del Monopolio SIAE”
Moderatore: Carlo Bordone, giornalista
Relatori: Lucian Beierling, Soundreef, Matteo Bellitto, Calista Records, Salvatore Marano, musicista, Raffaele Costantino, dj, producer e conduttore radiofonico
Ore 13:00
Dj set Andrea Passenger
ore 14:30
PANEL
“Sangue Misto – Sound, Identità & Rappresentazione” Moderatori: Johanne Affricot, GRIOT, Michele, Crudo Volta, Cedric Kibongui, dj
Relatori: Vhelade, David Blank, Technoir, Mudimbi, Tommy Kuti
Spazio Q35, via Quittengo 35, Torino
Dalle ore 13:00
The Creator’s HUB – Market & Food
Soundreef Waves Area
17:30 Tweedo
18:45 Capibara
Free entry fino ore 20:00
Comodo 64, via Bologna 92, Torino Ore 19:00
Molinari Lecture
Ingresso su invito

TONY COLEMAN & HENRY CARPANETO QUINTET per il Gaslini

EVENTO BENEFICO A FAVORE DELL’OSPEDALE PEDIATRICO GASLINI DI GENOVA
9 NOVEMBRE 2017 – TEATRO CANTERO – CHIAVARI – ORE 21

locandina evento

Come ogni anno l’Entella, società di calcio di Chiavari, organizza uno spettacolo solidale al fine di raccogliere fondi destinati al reparto di Neurochirurgia dell’ospedale pediatrico “G. Gaslini” di Genova.
Questa volta si è scelto di affidare la serata a due grandi artisti blues di livello mondiale: Tony Coleman, batterista di B. B. King nonché grande showman ed Henry Carpaneto, pianista ligure ormai approdato ad una fama di livello internazionale, accompagnati dalla loro band. Coleman, che negli anni ha condiviso il palco con altri grandi nomi della scena mondiale (Johnnie Taylor, Albert King, Etta James, Buddy Guy) è Music Director della BB Kings Blues Clubs e Cruises ed è stato incoronato “Miglior Batterista Blues” nel 2015 e nel 2016. Coleman lo scorso gennaio ha pubblicato il suo ultimo progetto dal nome “Take me as i am”. 

Carpaneto, nominato “Miglior pianista blues europeo” dalla rivista “Blues Feelings”, ha incantato il bluesman Bryan Lee che ha voluto co-produrre l’album “Voodoo Boogie” terminato poi da Raffaele Abbate per la OrangeHomeRecords (GE). Il disco, oltre a Tony Coleman, vede la preziosa partecipazione del bluesman Otis Grand. La serata costituirà la prima data italiana dell’ EUROPEAN TOUR 2017 di Tony Coleman con Henry Carpaneto.

L’evento si terrà il 9 novembre 2017 alle ore 21 presso il magnifico Teatro Cantero di Chiavari (GE). Presenta la serata, la conduttrice Federica Ruggero. 

IL CIRCOLONE DI LEGNANO: campagna di crowdfunding

Molto volentieri pubblichiamo questo appello dei ragazzi del Circolone di Legnano. Fate girare!

RiSuona Circolone

Da più di 100 anni il Circolone è il luogo di ritrovo di idee, arte e cultura, luogo di divertimento. Da 30 anni il nostro palco è un bene prezioso, un laboratorio di musicisti, artisti e attori, non solo del territorio, ma di tutta Italia. Tantissimi gruppi hanno suonato e provato le loro capacità, facendo della loro grande passione un mestiere.Tantissimi giovani hanno visto i loro cantanti preferiti esibirsi qui, facendo nascere in loro il sogno di, un giorno, poter essere lì, ad esprimersi su un palco davanti ad un pubblico tutto per sé. Per tutto il nostro territorio il Circolone è un punto di riferimento di quel fermento culturale che è linfa vitale per la nostra società.
 
Il luogo “alternativo” dove ascoltare musica e parlarne, dove confrontarsi con artisti e appassionati. Da più di un anno abbiamo grossi problemi a proseguire in questo nostro lavoro, a causa di un’ordinanza che ci ha limitato negli orari e ci ha fatto perdere tutta la stagione artistica.
Ci troviamo oggi  costretti a dover fare gli ennesimi lavori di insonorizzazione per poter uscire da questa incresciosa situazione.Vogliamo tornare a farvi emozionare cantando le vostre canzoni preferite, vogliamo tornare a fare il nostro lavoro che crediamo sia importantissimo.
Per noi è fondamentale che sia proprio tu il primo a sostenere il Circolone, come il Circolone ha saputo sostenere te, la tua musica e i tuoi sogni. 
Perché proprio grazie al tuo aiuto capiranno l’importanza di sostenere il nostro progetto.
Partecipa alla CAMPAGNA DI CROWDFUNDING e fai partecipare.
 
Grazie 

Anteprima video: METROPOL PARASOL “I.N.N.O.”

Basso elettrico, batteria, voce, e tanta determinazione. Tanto basta per plasmare il roccioso e perfetto suono di I.N.N.O., il primo singolo tratto dal nuovo disco Farabola della band toscana Metropol Parasol. La canzone, apripista del disco, è una granitica marcia sulla quale si staglia in primo piano il cantato deciso e intellegibile a declamare immagini di ricordi dolci e dolorosi, di un’intimità tale da risultare quasi in contrasto con l’incedere cadenzato della controparte strumentale. A cesellare il tutto, l’apertura melodica del memorabile ritornello: un rifiuto a fuggire dalle cose, a dispetto di tutte le evidenze.

IL VIDEO: L’uscita del singolo è accompagnata dal singolare video a cura di Giacomo di Luise e Gioacchino Magnani del Red Box Studio. Un vero e proprio cortometraggio, una sorta di mockumentary fantascientifico, realizzato con diverse tecniche e in maniera volutamente giocosa e amatoriale, nel quale un ufologo chiamato Orlando Procopio discetta di apparizioni aliene e di trottole-astronavi, fino a offrire una finale misteriosa chiave di lettura del senso del brano. I.N.N.O. è il primo singolo tratto da Farabola, l’album di debutto del power trio viareggino Metropol Parasol, in uscita il prossimo settembre per Indiemood.

Balla coi cinghiali 2017

1497358750balla

Quattro palchi, più di venti ore di musica dal vivo, 50 ospiti musicali tra artisti internazionali, band e dj, 18 ore giornaliere tra attività e spettacoli: questi i numeri della dodicesima edizione di Balla Coi Cinghiali, in programma dal 24 al 26 agosto 2017. Organizzata con il patrocinio della Regione Piemonte e del Comune di Vinadio, la manifestazione si svolgerà anche quest’anno nella location di suggestiva bellezza del Forte Albertino di Vinadio.

Un grande laboratorio artistico e culturale a cielo aperto, che si ispira ai grandi appuntamenti internazionali e come questi offre a chi desidera vivere il festival a 360° la possibilità di soggiornare in un’area tende. Nato nel 2002 come evento autoprodotto, nel corso degli anni Balla Coi Cinghiali ha raggiunto numeri estremamente convincenti. La scorsa edizione ha toccato le 10000 presenze e coinvolto oltre 200 volontari provenienti da tutta Italia.

Numerose le attività previste tra arte, enogastronomia, sport e relax. Il programma spazia dalle escursioni in Valle Stura ai laboratori di pittura; dalle rappresentazioni teatrali alle esposizioni di fotografia; dalle arrampicate sulle mura del Forte agli stage di danze occitane per bambini. Inoltre, sarà allestita un’area dedicata interamente al benessere dove seguire lezioni di hatha yoga e usufruire di trattamenti shiatsu e ayurvedici. Immancabile l’area Food&Beverage con la storica cucina BCC, l’enoteca e gli stand dedicati allo street food.

Ampio spazio, ovviamente, alla musica dal vivo, grazie ad una selezione variegata che coinvolgerà un pubblico trasversale: dal magnetico Tricky, tra i fondatori dei Massive Attack e pioniere del genere trip hop ai giovanissimi astri nascenti del rap Sfera Ebbasta e IZI, tra gli artisti più seguiti del fenomeno trap italiano; dalle fascinazioni sudamericane dell’elettronica di Populous alle esplosioni pirotecniche tra samba e techno targate Ninos Du Brasil; dall’impetuoso indie rock dei romagnoli Nobraino, alla rivisitazione dello swing in chiave elettronica del duo torinese The Sweet Life Society. E ancora, lo show audiovisivo dei britannici Addicitive TV, le derivazioni dub del produttore Baldini fresco di collaborazione con Jovanotti, il nuovo talento del reggae italiano 2g Raphael, le sonorità della tradizione roots coi veterani Talisman, per la prima volta in assoluto dal vivo in Italia, la freschezza folk dei giovanissimi Eugenio In Via Di Gioia, i ritmi in levare dei TheMagnetics e l’ironia dello ska-rocksteady italianizzato dei milanesi Vallanzaska.

Spazio ai musicisti emergenti su cui scommettere: lo stage Cinghiali Sonici propone 12 band selezionate tra le 355 candidature spontanee raccolte online sul sito di Balla Coi Cinghiali, mentre le tre band finaliste del concorso Pagella Non Solo Rock 2017, in collaborazione con Comune di Torino e sPAZIO211, condivideranno il RadioOhm Stage con gli artisti selezionati dalla webradio indipendente di Torino, che cura per il secondo anno consecutivo la direzione artistica di uno dei quattro palchi. Tra gli appuntamenti da segnalare, le colazioni mattutine tra musica e letteratura e il corner a cura di Raindogs House nella nicchia dove è presente anche una piccola enoteca: uno spazio intimo dove godersi ogni giorno performance di qualità che spaziano dai classici anni ’50 al rock, dal blues al folk, in compagnia di un buon bicchiere di vino.

Centrale, anche per questa edizione dal titolo “Nature Rocks”, la tematica ambientale. Balla Coi Cinghiali, infatti, è uno tra i primi eventi musicali in Italia a compensare la CO2 emessa, grazie alla collaborazione con Treedom: le emissioni di gas serra prodotte nel corso delle attività del festival vengono calcolate con la metodologia Life Cycle Assessment. Treedom si occupa, quindi, di piantare tanti alberi quanti ne risultano necessari per assorbire la quantità di CO2 equivalente. Tutti gli alberi vengono piantati da contadini locali in paesi o realtà dove rivestono un’utilità sociale: dal Kenya alle zone colpite dal terremoto di Haiti, fino al Senegal con gli obiettivi del rimboschimento, del sostegno della produzione agricola e per la creazione di reddito. Inoltre, all’interno del festival si differenziano i rifiuti e vengono utilizzati solo bicchieri in PET riciclabili.

Qui la lineup completa:
Tricky (UK, data in esclusiva per il Nord Italia), Sfera Ebbasta, IZI, Paolo Baldini DubFiles, Nobraino, Populous, Ninos Du Brasil, Raphael, Addictive TV (UK, unica data italiana), The Sweet Life Society, Eugenio In Via Di Gioia, TheMagnetics, Talisman (UK, prima data ufficiale in Italia), Vallanzaska, Aquarama, Giulia’s Mother, Pijama Party, Veyl, Albi Scotti, Elso, Lumo (vincitori del concorso Pagella Non Solo Rock 2017), Into My Plastic Bones, Fran E I Pensieri Molesti (secondi classificati al concorso Pagella Non Solo Rock 2017), Elk, Nanai, Flatmates 205 (terzi classificati al concorso Pagella Non Solo Rock 2017), A Love Electric (MEX), A Morte L’Amore, Pop James, La Macabra Moka, Woodoo Dolls, Sonny Willa, Cherry Bomb, Tsao, Supasonic Fuzz, Kama, Cantiere 164, Cambrian, Maru, Atlante, Messa, Diecicento35, Big Cream, Baci Rubati, Les Trois Tetons, Jasban, TheTrueStoryOfTheEnd, Circo Meraviglia.

Per info: http://www.ballacoicinghiali.com

 

Musica W Festival 2017

MUSICA W FESTIVAL 2017 – XXIII EDIZIONE

12/13/14/15 AGOSTO

@ CASTELLINA MARITTIMA (PI)

INGRESSO GRATUITO

Senza titolo

Diventato ormai un classico dell’Estate toscana e non solo, torna il MUSICA W FESTIVAL, la longeva manifestazione arrivata alla sua edizione numero VENTITRE, che ha fatto del COSTO ZERO e del DIVERTIMENTO il suo marchio di fabbrica.

Tra il 12 e il 15 agosto le bellissime colline di Castellina Marittima, a due passi dal mare, ospiteranno numerosi eventi all’insegna della massima qualità.

Il rinnovato staff del Festival sceglie di alzare il profilo della manifestazione, puntando su grossi nomi italiani ed internazionali per il suo cartellone di quest’anno, catalizzando l’attenzione sul Parco Pubblico L. Montauti e il suo BLACK STAGE. Artisti di strada, giocoleria, teatro di strada e altri tipi di attrazioni caratterizzeranno la location della terrazza Don Gallo, che assieme al classico e variopinto mercatino multietnico, faranno da deliziosa cornice al palco principale.

Già confermati gli headliner dell’edizione 2017 che avrà l’onore di ospitare in apertura il 12 agosto i FAST ANIMALS AND SLOW KIDS, eroi dell’alternative rock italiano, per proseguire domenica 13 con gli HIGH ON FIRE, monolitica formazione statunitense stoner/doom di culto, e il 14 con gli ZION TRAIN, collettivo dub britannico attivo da quasi trenta anni e protagonista delle dancehall di tutto il mondo. Il gran finale di Ferragosto è affidato al fenomeno del momento, POP X e la loro geniale follia nonsense.

Una delle novità del MUSICA W FESTIVAL 2017 è l’Aperitivo, all’interno del Parco Pubblico L. Montauti dalle ore 18, che inizierà con le interviste alle band headliner, dando cosi la possibilità al pubblico di avere un confronto diretto con il proprio artista preferito, protagonista poco dopo sul BLACK STAGE.

Il tardo pomeriggio proseguirà poi con reading e letture di personaggi importanti della musica italiana, tra cui anche Max Collini (Offlaga Disco Pax, Spartiti) e Francesco Bottai (Gatti Mezzi), che presenterà il suo nuovo disco da solista “Vite semiserie”.
Nello spazio
Aperitivo ci saranno anche concerti di altre band che accompagneranno piacevolmente i presenti fino al DJ set, ultimo antipasto prima dellinizio dei live sul palco principale del festival alle ore 21.30.

Nel frattempo proseguono le candidature per SALI SUL PALCO DEL MUSICA W, riservato alle band indipendenti con scadenza 20 Giugno, le iscrizioni per tutti i VOLONTARI che vogliono contribuire a rendere ancora più speciale questa manifestazione in costante ascesa e le prenotazioni del CAMPEGGIO, situato a 5 minuti dal festival, dove è possibile pernottare con un costo irrisorio.

Il tutto come sempre sarà ad INGRESSO GRATUITO, tutti i dettagli sul sito ufficiale e facebook:

http://www.musicaw.net/

https://www.facebook.com/musicawfestival/