FLACOPUNX “Coleotteri”

FLACOPUNX
Coleotteri
Maninalto!

flaco
Non è stata una separazione semplice e ricca di strette di mano quella tra Flaco e i Punkreas, ma fortunatamente, in un modo o nell’altro, è ormai alle spalle visto e considerato che il chitarrista ha già pronto il suo progetto solista insieme a Carlo Ferrè alla voce, Dario Magri alla batteria, Mattia Foglia al basso. Non c’è, e per fortuna aggiungo, un netto smarcamento dalle sonorità della band che ha contribuito a formare, si percepiscono però evidenti delle piccole ma significative differenze in materia di impostazione e di globalità. Flaco apre con entusiasmo ad un sound decisamente più accessibile e pur muovendosi in ambito punk aggiunge surf, reggae e ska a supportare le proprie idee, aggiungendo inoltre un piglio decisamente più pop e fruibile. Questo non vuol dire perdere potenza ed integrità perchè ad esempio Dodici Ore è un bell’esempio di punk sostenuto e fatto con l’attitudine giusta. Flaco è abile ed efficace nello scrivere soprattutto ritornelli dal bel impatto melodico, non cercate rivoluzioni che tanto non ne abbiamo bisogno quando i tre accordi di una canzone punk sono ben fatti e messi a terra con la giusta potenza. Questo è quello che il suo nuovo progetto solista riesce a trasmettere: ancora una forte esplosione di vitalità disordinata, dopo tutti questi anni ritrovarsi ancora con queste motivazioni non è cosa da poco.

Daniele Ghiro

Annunci