DID “Bad Boys” streaming

DID
BAD BOYS

in tutti i negozi di dischi dal 18 ottobre 2013
su etichetta Foolica
con distribuzione Audioglobe

Volentieri condividiamo lo streaming, in anteprima su Spotify, del nuovo album dei DID.

DID1

Annunci

HEIKE HAS THE GIGGLES “Crowd Surfing”

HEIKE HAS THE GIGGLES

Crowd Surfing

Foolica/Audioglobe

Avevano esordito un paio di anni fa con Sh, gli HEIKE HAS THE GIGGLES, un disco frizzante e propulsivo, riccamente stipato di canzoni a pronta presa. Raddoppiano oggi con Crowd Surfing, il nuovo album che riaggiorna la loro ricetta fatta di melodia e vivacità. Power trio guidato dalla voce e dalla chitarra di Emanuela Drei (anche autrice di tutte le canzoni) e completato dal bassista Matteo Grandi e dal batterista Guido Casadio, gli Heike Has The Giggles stipano in meno di mezz’ora ben undici canzoni in bilico tra indie-rock punkettoso, pop energetico ed una piccola spruzzata di new wave, in qualche sporadico passaggio. Al centro della scena ci sono sempre le melodie cantate con fare sicuro da Emanuela ed i riff elettrici della sua chitarra. La sezione ritmica asseconda, infondendo il giusto dinamismo all’impalcatura essenziale delle canzoni. La scrittura è mediamente efficace e anche l’esecuzione convinta e convincente. Certo, si può eccepire sul fatto che le variazioni qui dentro siano davvero poche, che la formula si ripeta più o meno invariata lungo tutta la scaletta (qualche sfumatura che balza all’occhio? Il feeling sixties di Dear Fear, un maggiore accento wave nell’ottima Next Time, qualche timido rallentamento in brani che potevano diventare delle ballate, donando una maggior varietà d’atmosfere). Bisogna però contestualizzare: questo è un disco fatto da tre ragazzi giovanissimi, concepito non per rivoluzionare, ma piuttosto per dare una bella botta d’energia ad una generazione di coetanei che giusto di quello ha bisogno. Sia pur nella loro semplicità, i testi di queste canzoni, qualche piccolo disagio e problematicità la esprimono; questa musica così diretta, immediata, incalzante, in qualche modo, tenta di essere un balsamo lenitivo.

Lino Brunetti