MALEDUCAZIONE ALCOLICA “Resto Fuori”

MALEDUCAZIONE ALCOLICA

Resto Fuori

Maninalto!

cv_maleducazione

Una band di 9 elementi, una sezione fiati notevole e dirompente, una carica selvaggia che non ti abbandona mai, delle chitarre che sanno dare carica e potenza, testi che ovviamente si piazzano su temi sociali visti in maniera diretta o in modo scanzonato ed ironico. Ed una band che si dedica a questo genere, al rocksteady, punk, reggae, ska, di senso dell’umorismo ne deve per forza di cose essere invasa. Poi il disco è suonato benissimo, arrangiato ancora meglio e si avvale di collaborazioni notevoli: per dirne una Stress Homeless con Marino Severini dei Gang è proprio una canzone che va diretta nella direzione della band marchigiana. Ci si districa a zig zag tra scatenati ska con un grande lavoro dei fiati (Una Storia Da Evitare) e trascinanti rocksteady ricchi di grasse chitarre (Notte), tra fulminanti reggae (Marzo) e scanzonati brani dal sapore paesano (Amavi Le Fragole). C’è da divertirsi con Polli Beat, una canzone che ti shaekera completamente, impossibile restar fermi e che credevo fosse la mia preferita finchè non sono giunto al ritornello bomba di Puniscimi, dal taglio punk trascinante. Unico brano un po’ fuori contesto, ma molto bello, è Trash, dura e rappata, che si avvicina ad una versione light degli ultimi Linea77. Insomma, un disco da mettere su quando si ha voglia di ballare e lasciarsi andare, e sono convinto, pur non avendoli mai visti su un palco, che dal vivo potrebbero essere in grado di fare sfracelli.

Daniele Ghiro

INCENERE “BRINDO ALLA VITA”

INCENERE

Brindo Alla Vita

Maninalto! Records

incenere

E’ possibile debuttare nel 2013 spendendo le proprie energie nel confezionare ancora una volta il solito disco di punk melodico, genere che ha avuto il suo momento di gloria negli anni ‘90? Beh, stando al risultato degli sforzi degli Incenere, band trevigiana, direi proprio di sì. Non troverete niente qui dentro che vi farà gridare al miracolo, ma qualcosa che vi farà battere il piedino e scuotere la testa quello sì. E sono quelle ficcanti e dirette melodie su tappeti ritmici scoppietanti come si conviene. Amanti di Porno Riviste e Punkreas accomodatevi pure, 12 piccole schegge ad alto tasso energetico sono pronte per voi. Tra le migliori E Vissero Felici E, che mi ricorda molto i No Use For A Name dei tempi migliori e La Falla Della Folla. Testi divertenti ma con sottofondo amaro (e non potrebbe essere altrimenti) ed una produzione scintillante, fanno diventare questo disco un godibilissimo compendio punk’n’roll, al contrario di altri grandi gruppi paladini di questo genere (non faccio nomi) che hanno abbandonato l’energia primigenia per far posto a scialbe ed insulse canzoncine.

Daniele Ghiro

di seguito lo streaming del disco

https://soundcloud.com/user573053880/sets/cincin/s-y9yEu