Woodoo Fest 2019

717d0899-1a3f-4a4a-85c2-b323c2d6cdd0

L’Associazione Culturale LE OFFICINE, in collaborazione con Shining Production, è lieta di annunciare nuovi protagonisti del WOODOO FEST 2019, che si terrà dal 17 al 21 luglio all’Area Feste di Cassano Magnago (VA). Il bosco più famoso dell’indie italiano riaprirà così le sue porte con una line up unica e tante novità all’insegna dello street food, del relax e del green.

Tra le tante novità di quest’anno anche la media partnership con Experience Is, property social media only di Condé Nast diretta a Generazione Z e Millennial, che arricchirà il programma del festival con una serie di incontri speciali che faranno vivere l’esperienza Woodoo anche agli utenti di Instagram e Facebook.

LINE UP DIVISA PER GIORNI WOODOO FEST 2019

Mercoledì 17 luglio
TRE ALLEGRI RAGAZZI MORTI
EUGENIO IN VIA DI GIOIA
Brenneke
Poetry Slam
Cumbia dj set – afterparty

Giovedì 18 luglio
CANOVA
FULMINACCI
Jesse the Faccio
Di Meglio
Edy
Discoteca Paradisco – afterparty

Venerdì 19 luglio
FRANCO126
DUTCH NAZARI
MASSIMO PERICOLO
VENERUS
Dola
Byro
Handlogic
Linoleum It Pop Club – afterparty

Sabato 20 luglio
IVREATRONIC DJ SET (w/ Cosmo)
MECNA
CLAVDIO
Masa Masa
Black Beat Movement
This Is Not dj set – afterparty

Domenica 21 luglio
FAST ANIMALS AND SLOW KIDS
GIORGIO POI
La Rappresentante di lista
dellacasa maldive
Mòn
Millepunti
Canta Indie Canta Male – afterparty

Tutte le informazioni sul festival, acquisto biglietti e camping, orari, attività e line up si trovano anche sul sito realizzato da LHUBwoodoofest.it

Anche quest’anno WOODOO FEST dedicherà ampio spazio al mondo culinario “on the road”, con la STREET FOOD PARADE, rassegna culinaria che porterà all’interno del festival le migliori proposte provenienti dal mondo dello street food.

WOODOO FEST inoltre darà grande spazio all’ecosostenibilità, tema quanto mai delicato e attuale. In collaborazione con CrowdForest, l’organizzazione del festival e i suoi volontari parteciperanno alla pulizia pre-festival del bosco, contribuendo così in modo concreto alla salvaguardia e alla tutela dello scenario naturale che ospiterà l’evento. Un’iniziativa già anticipata sui social, attraverso giochi interattivi per sensibilizzare e informare il pubblico con l’approccio creativo e “think-positive” che da sempre contraddistingue il Festival nel Bosco.

Inoltre IED – Istituto Europeo di Design quest’anno sarà Content Partner di WOODOO FEST 2019 e proporrà due workshop, uno di Illustrazione e Serigrafia e uno di Art collage, con l’obiettivo di offrire al pubblico un’esperienza coinvolgente legata ai nuovi scenari dell’arte e della tecnologia, attraverso brevi attività pratiche che impiegano un approccio innovativo al progetto. Focus di entrambi i workshop è la sostenibilità, attraverso il riuso, il riciclo e l’attenzione alle necessità dall’ambiente, in linea con lo spirito di Woodoo.

Completeranno lo scenario un’area relax suggestiva, con amache, divani e sdraio, un’area espositori di hobbisti e artigiani e un’area bar con diverse proposte, dalle birre artigianali ai cocktail più ricercati.

È possibile prenotare la propria piazzola per la nuovissima AREA CAMPING immersa nel verde. Per vivere al 100% l’esperienza del Festival nel Bosco con tante attività e servizi speciali. Info: woodoofest.it/camping

TICKET & ABBONAMENTI WOODOO FEST 2019
Prevendite: www.mailticket.it/manifestazione/ZZ26/WOODOO_FEST_2019

c14f2248-e1fa-471b-af40-e94dabe8f2f6

Woodoo Preview: GAZZELLE | 1 luglio | @Isola del Castello, Legnano
Posto Unico in Piedi – € 25,00 + diritti di prevendita: https://bit.ly/2HDfh70

Area Expo per stand di prodotti artigianali
Area Ristorazione e Relax tra gli alberi
Attività ricreative pomeridiane
Concerti anche in caso di pioggia sotto la Tensostruttura

Annunci

Pinewood Festival + Pinewood Beach 2019

2b2bcd89-0b44-4ac9-a06d-371850a8917c

PINEWOOD FESTIVAL ritorna: e lo fa in una terza edizione destinata a confermarlo come uno degli eventi musicali più importanti del centro Italia. Dopo aver portato a L’Aquila artisti come Coma_Cose e Pop X, l’organizzazione comunica le nuove proposte che affiancheranno gli artisti già annunciati nei due giorni di festival, dalle sorprese dell’ultimo periodo, come Sorrowland, Mésa, Postino e Costiera, al party targato Linoleum, fino alla “poetica battaglia” della Poetry Slam.

Ecco tutta la line up del Pinewood Festival 2019 divisa per giorni:

VENRDÌ  28 GIUGNO
PINGUINI TATTICI NUCLEARI
FAST ANIMALS AND SLOW KIDS
POPULOUS
POSTINO
MÈSA
COSMETIC
LANEVE
BLCKEBY
GINA
001BEST

SABATO 29 GIUGNO
CANOVA
FRANCO126
GIORGIO POI
SXRRXWLAND
COSTIERA
LORENZO BITW B2B SERENA DI
LINOLEUM
MELI
MERIFIORE
MARK BEAR
POETRY SLAM

9b832395-ecc1-4719-9318-112054b86307

PINEWOOD sarà anche PINEWOOD BEACH 2019. Il grande festival del centro Italia si arricchisce di una nuova esperienza live immersa nella splendida cornice della riserva naturale di Punta Penna, a Vasto (CH). 25 e 26 luglio: due giorni di mare, sole e musica, all’interno dell’area concerti di Baja Village, noto locale della città di Vasto, un’oasi naturale tra le più belle e selvagge dell’Adriatico. Dopo Pinewood Festival, si va al mare per PINEWOOD BEACH 2019.

Protagonisti della prima edizione: M¥SS KETA, NU GUINEA, MASSIMO PERICOLO, SPERANZA, VOINA, GOMMA, MASAMASA, PIPPO SOWLO, B. PUNTATO, BLACKBOX CREW.

 

Lars Rock Fest 2019

A meno di un mese dall’inizio della sua ottava edizione il LARS ROCK FEST, festival ad ingresso gratuito organizzato dall’Associazione Culturale GEC Gruppo Effetti Collaterali e dedicato alle sonorità indie-alternative internazionali ed italiane, dal 5 al 7 Luglio presso i Giardini Pubblici di Chiusi Scalo (SI), presenta il programma completo di concerti e attività collegate che danno vita alla sua edizione 2019.

453b89e1-1d51-4028-822b-6e60ac1e2909

La serata di apertura venerdì 5 luglio vedrà, oltre al concerto già annunciato dei canadesi METZ, considerati come una delle migliori formazioni in circolazione quando si parla di alternative rock e punk-hardcore, con tre album per la mitica SUB POP di Seattle, i live del progetto post-hc romano LAGS e quello dei KINT da Modena, il super gruppo punk-noise-posthardcore con membri di Death Of Anna Karina e RedlineSeason.

Protagonisti della seconda serata del LARS ROCK FEST 2019 saranno i CLOUD NOTHINGS da Cleveland (USA), in arrivo in Italia per presentare l’ultimo album che ha confermato il quartetto come una delle band rock and roll più interessanti e significative dell’ultima decade, insieme ai calabresi MCKENZIE, artefici di un’originale miscela italo-core e il dream pop/shoegaze psichedelico degli HUMAN COLONIES da Bologna.

A rendere memorabile la serata finale domenica 7 luglio ci penseranno gli australiani WOLFMOTHER, la band capitanata da Andrew Stockdale che sulle orme di formazioni storiche come Led Zeppelin, AC/DC ed Aerosmith è riuscita nel tempo ad ottenere un ampio seguito mondiale. Con loro sul palco il trio stoner-rock romano BLACK RAINBOWS, con sei album all’attivo, svariati EP ed innumerevoli concerti sia in Italia che all’estero, e il collettivo audio-visual di Perugia BECOMING X.

A completare il programma musicale ci penserà il CAMPFIRE STAGE che ogni sera proporrà un after show intorno ad un falò. I gruppi che si esibiranno in questa cornice intima e suggestiva saranno Augustine (venerdì), One Glass Eye (sabato) e Dead Poets Society (domenica).

Come di consueto il programma del LARS ROCK FEST proporrà una serie di spazi ed eventi culturali nell’area del festival:

OPEN BOOK
Con il Lars Rock Fest torna Open Book: un’occasione imperdibile per toccare con mano pubblicazioni di grande qualità e avvicinarsi al mondo visionario, libero e creativo dell’editoria indipendente. Per 3 giorni, Open Book offrirà un’immersione rigenerante nella resistenza culturale, a difesa della bibliodiversità e della pluralità di pensiero. Inoltre quest’anno, Open Book accoglierà anche lo spazio riviste con la preziosa collaborazione di Firenze RiVista​ e la partecipazione di Edicola 518​.
Il programma completo nell’evento ufficiale

Anche quest’anno il consueto spazio STREET MARKET permetterà al pubblico del festival di acquistare vinili, CD, fumetti, libri, abbigliamento e prodotti di artigianato, mentre quello dedicato alla ristorazione FOOD&DRINKS offrirà un ristorante, un’area street food ed una dedicata a birre e cocktail .

Completa il programma lo spazio ART&FUN con live drawing e laboratori artistici per adulti, ragazzi e bambini.

Per tutti coloro che verranno in treno o per chi pernotterà al campeggio sul lago di Chiusi oppure nel centro storico, sarà operativo il servizio LARS ROCK SHUTTLE, navetta gratuita a chiamata.

PROGRAMMA

Tutti i giorni:
17.00 – apertura street market, mercatino del disco, fiera dell’editoria indipendente Open Book
17.30 – apertura birreria e cocktail bar
19.30 – apertura ristorante e pub
19.30 – “9 studenti per 9 manifesti”. Gli studenti del III corso dell’Istituto Italiano di Design di Perugia espongono i loro elaborati progettati come esercitazione durante il corso di metodologie progettuali e le sperimentazioni di serigrafia fatte nel workshop con Mynameisbri. A cura di Daniele Pampanelli e IID
20.00 – dj-(sun)set
20.00 – live painting drawing con Biblioteca delle Nuvole e collettivo Becoming X
21:30 – inizio concerti Main Stage

Venerdi 05.07
18.00/19.00 – laboratorio per bambini con Chiara Dionigi (Collettivo Becoming X)
18.30/19.30 – Presentazione della graphic novel “4 vecchi di merda”, Coconino Press 2018, di Marco Taddei e Simone Angelini.
Fumetto horror ironico: quattro punk all’ospizio in un futuro vecchio, una distopia  contraddistinta dal classico humor nero e dal nichilismo che ha reso famosa la coppia. In collaborazione con TINALS che presenta “Sui Generis: this Is Not Punk”.
Con Andrea Provinciali, Marco Taddei e Simone Angelini.

Sabato 06.07
17.00 – Open Book ospita riviste internazionali e italiane in collaborazione con il festival fiorentino “Firenze Rivista” e con la partecipazione di Edicola 518
18.00/19.00 – “Go green! Restiamo al verde!”, letture e laboratorio per bambini per esplorare insieme il colore più ecologico dell’anno. A cura di La Sedia Blu – Firenze. Età 6-10 anni.
18.00/19.00 – Yoga con Eleonora. Una lezione di hatha vinyasa yoga per riequilibrare corpo, mente e respiro. A cura di Eleonora Ansano.

Domenica 07.07
17.30/18.30 – “D’AMAndo”, laboratorio per bambini. Costruiamo una dama con materiali di recupero e giochiamo insieme. A cura di Comitato Soci Coop di Chiusi e Legambiente. Età 6-10 anni.
18.30/19.30 – “Badabum che bum”, letture e musica. A cura di Biblioteca di Chiusi. Età 0-6 anni.
19.00/20.00 – Presentazione del libro “Rock Lit”, Jimenez edizioni 2018, di Liborio Conca.
«Sherwood Anderson, John Cheever e Flannery O’Connor hanno cambiato la mia musica» Bruce Springsteen. A cosa serve la letteratura per chi fa rock?  Liborio Conca risponde alla domanda in un viaggio tra la musica e la letteratura. Con Liborio Conca e Stefano Solventi.

Wøm Fest 2019

womfest-lucca-2019

Saranno La Rappresentante di Lista e i Fast Animals and Slow Kids gli headliner del WØM FEST 2019, nei giorni 7 e 8 Giugno nel parco della storica Villa Bottini di Lucca.

In questa edizione il festival di primavera, organizzato dall’associazione culturale WOM, vuole puntare l’attenzione sulla parità tra uomo e donna, dedicando la prima giornata a concerti di voci femminili e la seconda a voci maschili.
Saranno infatti
Emma Morton and the Graces e la giovanissima Boyrebecca ad accompagnare La Rappresentate di Lista il primo giorno, mentre gli esterina e i Metropol saliranno sul palco con i FASK il secondo.

Oltre all’attenzione verso la proposta musicale, il WØM FEST ha voluto sottolineare la cura particolare verso quegli aspetti che potranno rendere migliore possibile l’esperienza del festival per il proprio pubblico.

Scegliere la splendida e accogliente cornice di Villa Bottini, in continuità con le precedenti edizioni, evidenzia l’obiettivo di proporre una location suggestiva, ma anche piacevole e rilassante. Oltre alla Zona Food, con una proposta culinaria variegata e comprendente anche street food di qualità, ci sarà una zona Expo con uno spazio dedicato al vinile e a diverse produzioni artistiche, ad opera di giovani artisti trasversali, tra dipinti e fumetti, stampe e disegni.

L’intenzione del WØM è quella di rendere l’area del festival un luogo ospitale che potrà accogliere il pubblico già dalle ore 18.00, per poter degustare un aperitivo di qualità con la musica selezionata da diversi DJ.

Il WØM FEST vi aspetta venerdì 7 a Sabato 8 Giugno a Lucca!

Biglietto giornaliero: 12 euro + d.p.
Abbonamento due giorni: 20 euro + d.p.
Prevendita: www.diyticket.it/festivals/9/wom-fest

Vicinanza Pensiero Luogo

Vicinanza Pensiero Luogo, una questione narrativa con il territorio” è un’installazione sonora realizzata da un amico, Maurizio Misiano. Dopo un’anteprima a Lucca, arriva a Legnano, nello spazio del Teatrino Fontana, in via Volturno 19. Segnalo volentieri l’appuntamento, facendo seguire la comunicazione del Teatrino e la presentazione dell’opera da parte dell’autore. (Lino Brunetti)

Non occorre prenotare. Il visitatore potrà accedere all’installazione in qualunque momento, dalle 16 alle 21. L’ingresso è riservato ai soci. È possibile sottoscrivere la tessera associativa annuale all’ingresso con un contributo di 5 euro.

Il Teatrino Fontana non percepisce alcun finanziamento e si sostenta esclusivamente attraverso il lavoro teatrale. Crediamo che sia giusto permettere a ciascuno di partecipare secondo le proprie possibilità chiedendo un libero contributo a sostegno delle attività dell’associazione. Al termine delle iniziative chiediamo pertanto di onorare il lavoro con un’offerta che tenga conto di tutti gli sforzi che stanno dietro a ogni lavoro proposto“.

Label-vicinanza

Presentazione dell’opera:

L’installazione sonora è la fase conclusiva di un esperimento personale. 
Qui viene rappresentato il tentativo di leggere e raccontare il territorio quotidiano attraverso la sua pura percezione sonora.
Le registrazioni sul campo, sono state effettuate nel corso di un anno circa. I luoghi si trovano in un’area che comprende l’Altomilanese e il basso Varesotto, confinata tra il parco del Ticino, La Valle Olona e le grandi arterie di comunicazioni, come l’autostrada Milano-Torino e la statale del Sempione.
Le località prescelte non hanno alcuna rilevanza dal punto di vista paesaggistico, rappresentano piuttosto uno spaccato della geografia vissuta in prima persona. 
L’intreccio delle registrazioni, riprodotte quasi tutte contemporaneamente restituisce così un nuovo luogo, che è la somma ma anche la trasfigurazione degli originali, il cui suono è stato filtrato attraverso un processo di “frottage” sonoro.
La composizione ultima del processo è lasciata all’attenzione uditiva dello spettatore, che avrà a disposizione strumenti e appunti visivi raccolti nel corso delle riprese, per realizzare un proprio paesaggio sonoro personale.