CACAO MENTAL “Para Extrañas Criaturas”

CACAO MENTAL
Para Extrañas Criaturas
La Tempesta Sur

CM_PEC_Cover_online

Loro la chiamano “Spaghetti Cumbia” e la definizione a guardar bene ci sta tutta. I Cacao Mental sono una nuova formazione nata dall’incontro tra il multistrumentista, produttore e arrangiatore Stefano Iascone (già con Roy Paci e i Figli Di Madre Ignota), il cantante di origini peruviane Kit Ramos e il chitarrista Marco Pampaluna. In Para Extrañas Criaturas, il loro esordio, mescolano brani originali (la maggior parte) e qualche traditional, per affrescare un sound capace di mescolare Sud America e Italia, i ritmi della cumbia con psichedelia ed echi morriconiani (elementi portati soprattutto dalla chitarra twanging di Pampaluna), l’elettronico battito metropolitano e lo sciamanesimo amazzonico. Il risultato di queste alchemiche addizioni è un disco coloratissimo e pulsante, in bilico tra l’electro moderna dell’altrimenti tradizionale El Loro Y La Lora e le spirali lisergiche di Tingo Maria, tra l’hip hop in salsa Talking Heads di Candela e le atmosfere morriconiane delle ottime Ayahuasca Sublime e El Pescador, la seconda in odor di primi Calexico, come pure Viuda Negra, stavolta in versione “fiesta”. Bravissimo Iascone a riempire le varie canzoni coi suoi suoni, in particolar modo una tromba efficacissima in ogni frangente e ottimo anche Ramos con le sue melodie e alcuni passaggi rappati. In Cumbia Triste, il cui titolo dice tutto, appare Davide Toffolo alla voce, mentre altre ospitate sono presenti in un paio di altri pezzi. Qualcosa mi dice che i Cacao Mental rallegreranno non poco, coi loro concerti, l’estate a venire. 

Lino Brunetti

Inside Primavera Sound #6

primavera-sound-2018png.jpg

Panoramica sugli artisti della line up del Primavera Sound 2018.

EZRA FURMAN

Il suo ultimo, incantevole album s’intitola Transangelic Exodus. I suoi show sono sempre stati divertentissimi e super rock’n’roll! Insomma, Ezra Furman ha tutte le carte in regola per essere uno dei protagonisti dell’edizione 2018 del Primavera Sound!

Inside Primavera Sound 2018 #4

primavera-sound-2018png.jpg

Panoramica sugli artisti della line up del Primavera Sound 2018.

ANNA VON HAUSSWOLFF

È appena arrivato nei negozi di dischi il suo quarto album, Dead Magic, album che consolida la cantante e tastierista svedese tra le più credibili interpreti di una canzone gotica, conturbante e dark. Avendola vista più volte dal vivo, so bene quale forza possa avere la musica di Anna Von Hausswolff in concerto. Cercare d’intercettarla anche sul palco del Primavera Sound sarà quasi un obbligo. Piacevolissimo, s’intende!

Inside Primavera Sound 2018 #3

primavera-sound-2018png.jpg

Panoramica sugli artisti della line up del Primavera Sound 2018.

IDLES

Da poco hanno infiammato con il loro live show anche l’Italia, e quindi, per chi non ha potuto esserci, quale migliore occasione se non quella di vederseli al Primavera? Il loro debutto Brutalism è una bomba e, di conseguenza, gli Idles sono uno dei nomi più caldi ed esaltanti dell’edizione di quest’anno! Segnateveli fin d’ora!

The Pains Of Being Pure At Heart: due imminenti date in Italia

Gli indie rockers newyorchesi The Pains Of Being Pure At Heart stanno per approdare in Italia per due date in cui suoneranno i pezzi dell’ultimo album, The Echo Of Pleasure, e quelli degli altri loro dischi.

preorder

La band sarà lunedì 5 marzo al Magnolia di Milano e martedì 6 marzo al Locomotiv di Bologna.

 

Inside Primavera Sound 2018 #2

primavera-sound-2018png.jpg

Panoramica sugli artisti della line up del Primavera Sound 2018.

CESARE BASILE

Per certi versi potrebbe apparire come una scelta ovvia e fin troppo facile, ma siccome non mi stancherò mai di dire quanto sia bello il suo ultimo album, U Fujutu Su Nesci Chi Fa, visto quanto sia contento che suoni al Primavera e visto che giusto ieri è stato annunciato il suo nuovo video, diretto da Giovanni Tomaselli, questo secondo post di Inside Primavera Sound 2018 è dedicato a Cesare Basile.

Inside Primavera Sound 2018 #1

primavera-sound-2018png.jpg

Uno dei motivi d’orgoglio del Primavera Sound, il famoso festival di Barcellona, è sempre stata l’estrema attenzione data alla sua line up, non soltanto per quello che riguarda gli headliner, ma forse ancor di più nei confronti di tutti quei nomi abitualmente scritti in piccolo. Ecco, in tutti i suoi comunicati stampa e in generale per quelli che sono i suoi metodi comunicativi, una cosa è certa parlando di Primavera Sound: è un festival dove non ci sono artisti scritti in piccolo.

È ovvio, però, che alcuni artisti sono decisamente più conosciuti che altri e allora, anche per sfatare qualche malumore sorto dopo l’annuncio degli artisti in cartellone quest’anno, dovuto mi sa più che altro alle altissime, spesso folli aspettative riposte in questo ormai mitizzato festival, ho pensato di fare una serie di post (dove essenzialmente appariranno dei video), riconoscibili dall’intestazione Inside Primavera Sound 2018, attraverso i quali andare a scandagliare i vari act presenti a Barcellona (spesso presenti anche al gemello minore di Porto) nell’edizione di quest’anno.

Ovvio che ad essere scelti saranno gli artisti da me ritenuti più curiosi e interessanti, in modo da dar vita ad un percorso all’interno del festival necessariamente personale. Spero comunque ne possiate trarre qualche spunto per partire alla scoperta di nuova musica da testare poi live.

SUPERORGANISM

Partiamo con una band non ancora giunta all’esordio – che uscirà tra qualche giorno, il 2 marzo – ma già chiacchieratissima, i super pop Superorganism.

Anteprima video: METROPOL PARASOL “I.N.N.O.”

Basso elettrico, batteria, voce, e tanta determinazione. Tanto basta per plasmare il roccioso e perfetto suono di I.N.N.O., il primo singolo tratto dal nuovo disco Farabola della band toscana Metropol Parasol. La canzone, apripista del disco, è una granitica marcia sulla quale si staglia in primo piano il cantato deciso e intellegibile a declamare immagini di ricordi dolci e dolorosi, di un’intimità tale da risultare quasi in contrasto con l’incedere cadenzato della controparte strumentale. A cesellare il tutto, l’apertura melodica del memorabile ritornello: un rifiuto a fuggire dalle cose, a dispetto di tutte le evidenze.

IL VIDEO: L’uscita del singolo è accompagnata dal singolare video a cura di Giacomo di Luise e Gioacchino Magnani del Red Box Studio. Un vero e proprio cortometraggio, una sorta di mockumentary fantascientifico, realizzato con diverse tecniche e in maniera volutamente giocosa e amatoriale, nel quale un ufologo chiamato Orlando Procopio discetta di apparizioni aliene e di trottole-astronavi, fino a offrire una finale misteriosa chiave di lettura del senso del brano. I.N.N.O. è il primo singolo tratto da Farabola, l’album di debutto del power trio viareggino Metropol Parasol, in uscita il prossimo settembre per Indiemood.

Sleaford Mods in Italia!

Secondo Steve Albini sono una delle più grandi live band in circolazione. Stiamo parlando degli Sleaford Mods, il duo inglese composto da Jason Williamson e Andrew Fearn, autori di una delle musiche più eccitanti in circolazione.

Il loro ultimo, recentissimo album s’intitola English Tapas ed è il solito effluvio di parole in salsa punk/elettronica ed estetica working class.

I due saranno prossimamente in Italia per ben quattro date che, senza giri di parole, non possono che essere definibili come imperdibili.

Gli Sleaford Mods saranno:

il 27 maggio al Santeria Social Club di Milano

il 28 maggio allo Spazio 211 di Torino

il 30 maggio al Locomotiv Club di Bologna

il 31 maggio al Monk di Roma

Qui di seguito la loro performance negli studi di KEXP radio a Seattle.